Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login

Chiesa Santa Maria Maggiore

0
Inviaci una richiesta
Inviaci una richiesta
Nome completo*
email*
Testo della richiesta*
Accetto la politica della privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Aggiungi ai preferiti

Adding item to wishlist requires an account

36

Guidaci alla scoperta della tua Città

Sei una Guida Turistica, un membro della Pro Loco o di un’associazione che si occupa di promozione turistica?
Guida i visitatori alla scoperta delle bellezze del tuo Paese o della tua Città.

Scopri come fare contattandoci all’indirizzo Mail: info@tripdifferent.com

ADOTTA UN MONUMENTO DELLA TUA CITTA'

  • Rendi virtuale i monumenti e le bellezze del tuo paese
  • Aiutaci a promuovere i tuoi luoghi
  • Virtual Tour e Realtà Virtuale con il tuo nome o la tua azienda
  • Per Informazioni scrivici a: info@tripdifferent.com
Chiesa
Disponibilità: Verificare Apertura
Città di Alatri
Prov. Frosinone - Reg. Lazio
Percorso

1:VISITA VIRTUALE

Scopri di più

Visita Virtuale della Chiesa di Santa Maria Maggiore nel comune di Alatri; la bellissima Chiesa è formata da tre navate asimmetriche con il coro rettangolare; venne edificata sulle rovine di un Tempio Romano del V Sec. dedicato a Giove.

2:CENNI STORICI

La Chiesa di S. Maria Maggiore fu costruita su di un tempio romano dedicato a Giove nel V sec. in onore a Maria, in seguito al culto diffuso in occidente. Nel secolo XIII subì una grande trasformazione, conservando i diversi elementi architettonici.
Nel 1394 venne innalzato un campanile, assicurato con chiavoni di ferro nel 1897, per le troppe lesioni.
Il 24 Luglio 1654 un terremoto provocò ingenti danni all’edificio sacro. L’Ottocento, fu un secolo di restauri e, alla fine del Secolo, il Regio Governo provvide al restauro del rosone e, nell’occasione, venne scoperta una epigrafe, decifrata solo dopo cento anni da Don Giuseppe Capone.
Nel 1743, sotto la prima colonna a sinistra, entrando in chiesa, venne eretto un altare votivo alla Madonna Della Libera per permettere di rivolgersi a Lei, perché fu un’epoca travagliata.

3:CARATTERISTICHE DELLA CHIESA DI SANTA MARIA MAGGIORE

  • Lunghezza 37 metri, Larghezza 19,35 metri;
  • Costituita da tre navate asimmetriche con il coro rettangolare;
  • La navata centrale è la più grande ed è composta da 16 pilastri con colonne di pietra;
  • Restaurata più volte nel corso dei secoli;
  • Sulla navata sinistra vi sono cinque Cappelle Gentilizie di epoca barocca, la prima di queste è adibita a museo e custodisce una statua in legno rappresentante la Madonna di Costantinopoli.

4:PERCORSO TURISTICO

Altre Tappe del Percorso Turistico di Alatri
TAPPA INFORMAZIONI
Acropoli o Civita Scopri di più
Cattedrale di San Paolo Scopri di più
Chiesa di Santa Maria Maggiore SEI QUI
Chiesa di San Francesco Scopri di più
Porta di San Benedetto Scopri di più

5:REALTA' VIRTUALE

Vivi un’esperienza davvero unica attraverso la Realtà Virtuale (VR), potrai visitare la bellissima Chiesa di Santa Maria Maggiore nel comune di Alatri utilizzando semplicemente uno Smartphone ed un Visore. Questa Nuova tecnologia è in grado di condurti in un viaggio originale ed irripetibile.

Realtà Virtuale (VR)

Galleria
Descrizione
Chiesa di Santa Maria Maggiore

La Chiesa di Santa Maria Maggiore è la più interessante ed antica opera arrivata a noi, fu costruita su di un tempio romano dedicato a Giove nel V sec. in onore a Maria, in seguito al culto diffuso in occidente. Ha subito nei secoli varie trasformazioni e restauri fino ai nostri giorni.
L’interno si presenta a tre navate asimmetriche con il coro rettangolare, ha una lunghezza, dall’altare alla soglia di entrata più di 37 metri, ed è larga, per le sue complessive tre navate, metri 19,35. Le navate sono divise da quella centrale, che è la maggiore da 16 pilastri con colonne di pietra.
Sulla navata sinistra vi sono cinque Cappelle Gentilizie di epoca barocca, la prima è adibita a museo e custodisce il tesoro artistico più importante della Chiesa, la Madonna di Costantinopoli, una statua lignea a due pannelli policromi.
Nel secolo XIII la chiesa subì una grande trasformazione, conservando i diversi elementi architettonici, nella parte superiore della facciata venne aperta per accogliere un rosone di finissima pietra, lavorato a figure geometriche, che formavano una croce greca; anche in fondo all’abside vi si aprì una finestra, altre vennero aperte sulle pareti sovrapposte ai pilastri, così da permettere alla luce di illuminare meglio il tempio.
Nel 1394 venne innalzato un campanile che nel 1739 fu dimezzato, perché minacciava di cadere; nel 1897, per le troppe lesioni, venne assicurato con chiavoni di ferro.
Il 24 Luglio 1654 un violento terremoto provocò seri danni all’edificio sacro, dalla nicchia sopra il rosone venne giù la statua di S. Giovanni Battista, frantumandosi completamente, mentre la volta si aprì in due parti.
L’Ottocento, fu un secolo di restauri, consolidamenti e rifacimenti per S. Maria. Nel 1851, subì nuovi restauri e il rinforzo delle mura; in quell’occasione venne molto deturpata nello scopiazzare i restauri fatti in Roma nella Chiesa di S. Clemente. Alla fine del Secolo, il Regio Governo provvide al restauro del rosone e, nell’occasione, venne scoperta una epigrafe, che poi venne inserita nella parte superiore del rosone; il ritrovamento fu accolto con notevole curiosità e speranza di qualche mistero scritto, ma la cosa si rivelò alquanto ardua. Dopo cento anni e ripetuti tentativi da parte di numerosi studiosi, finalmente il nostro Don Giuseppe Capone ha messo fine al mistero.
Nel 1743, sotto la prima colonna a sinistra, entrando in chiesa, venne eretto un altare votivo alla Madonna Della Libera per permettere di rivolgersi a Lei, perché fu un’epoca travagliata dalla miseria e molti trovarono rifugio, speranza e consolazione in questa immagine così dolce e materna; tale culto era sentito dal popolo sia della città che dai forestieri che si trovavano a passare dalle nostre parti. Nei lavori del 1852 si creò una nuova cappella più confacente per accogliere l’effigie della Madonna Della Libera, essendo diventata molto popolare in tutta la provincia, venne asportato il pezzo di colonna su cui era stata dipinta e parcheggiata per i lavori presso la Chiesa degli Scolopi. Nel 1856 fu riportata nella nuova cappella con grande festa del popolo, il 5 Gennaio 1899 venne messo il decreto da parte del Vaticano per l’incoronazione che avvenne l’8 Settembre 1901. Nel 2001, dopo cento anni, venne portata in processione per la città con una grande festa, l’ultima uscita, infatti, dalla chiesa era del 1952.
Fonte: Pro Loco di Alatri

Tipologia

Chiesa

Categoria

Monumento Storico Religioso

Posizione

  • Regione Lazio
  • Provincia di Frosinone
  • Comune di Alatri
  • Indirizzo: Piazza Santa Maria Maggiore

Informazioni Utili

  • Verificare Apertura
  • Pro Loco: Tel. 0775.435318 - email: alatriproloco@libero.it
  • Guida: Sei una Guida? Contattaci
Mappa

Proceed Booking